La depilazione fa aumentare il pericolo di infezioni: i 5 trattamenti a rischio

Spesso la depilazione è presa sottogamba da uomini e donne, pensando che si tratti di una prassi comune. Invece no: ecco i consigli della farmacista dott.ssa Pupino

Ceretta, lametta, luce pulsata, creme depilatorie.. uomini e donne sono ricorrono sempre più spesso alla depilazione per sentirsi più belli e puliti.

Quella sensazione di pelle pulita e vellutata piace a tutti.. persino ai maschietti che amano così esaltare i propri muscoli..

Ma attenzione!!
La depilazione può causare anche gravi infezioni, se non si prestano le dovute attenzioni.

In questo articolo, ti do una serie di informazioni e consigli per evitare che la depilazione dia luogo a fastidiosi problemi, specialmente con l’avanzare dell’età.

1 – LA LAMETTA 

Non utilizzare mai il rasoio per alcune zone, come l’ascella e l’inguine che sono particolarmente soggette a lesioni e a rischio infezione rispetto ad altre parti del corpo.

Specialmente se usato nel verso contrario alla crescita del pelo, il rasoio ne determina facilmente l’incarnimento. La conseguenza è l’infezione batterica del follicolo pilifero, la cosiddetta follicolite, tipica della regione ascellare ed inguinale.

2 – LA CERETTA 

La ceretta strappa il pelo direttamente dal bulbo.
Ma anch’essa può provocare irritazione cutanea.

Presenta numerose controindicazioni per chi soffre di fragilità capillare, insufficienza venosa ed altre vasculopatie
come la flebite. E’ considerata uno dei principali fattori responsabili della comparsa di teleangectasie, ovvero dilatazioni vascolari di colorito rosso – bluastro, spesso conseguenza di lesioni di tipo traumatico – infiammatorio della cute.

3 – IL SILK EPIL

Tramite micropinzette, tira i peli uno ad uno.
Proprio per quesot, è molto più facile incappare nella problematica dei peli incarniti.

4 – CREME DEPILATORIE

Gli acidi di cui sono composte erodono il fusto del pelo agendo sulla cheratina, garantendo un depilazione pratica e veloce.

L’effetto pelle liscia svanisce dopo 4-5 giorni a causa della veloce ricomparsa dei peli.

La cheratina è la componente essenziale dello strato più esterno che protegge gli strati sottostanti dai danni come le radiazioni solari e le infezioni batteriche.
Quindi disgregando e rimuovendo questo strato si possono provocare, nei soggetti più sensibili, irritazioni anche molto estese.

5 – LUCE PULSATA

Funziona così: emette, ad intervalli regolari, fasci di luce molto forte che penetrano nell’epidermide e raggiungono il bulbo pilifero che, indebolito dal calore assorbito dalla melanina, produce il conseguente assottigliamento e caduta del pelo.

Il problema è che la melanina non è solo presente nel pelo. E’ contenuta in notevole quantità nella cute, dove svolge un ruolo essenziale nella difesa dalla radiazioni UVA e UVB.
Nel caso delle pelli più chiare, ciò può essere causa di spiacevoli macchie di depigmentazione con tutti i rischi che ne conseguono.

Quindi, qual è la soluzione per una epilazione efficace, sicura e definitiva?

La soluzione si chiama Laser a Diodi ad esclusivo uso Medico.

A differenza della luce pulsata, la particolare lunghezza d’onda utilizzata dal laser a diodi è ottimizzata per produrre il massimo dell’efficacia senza danneggiare i tessuti circostanti, agendo direttamente sulle cellule germinali del pelo.

Il che si traduce in un numero minore di sedute e in un minor tempo da dedicare.

E soprattutto, la depilazione con laser a diodi è più SICURA, perché più performante grazie alla sua potenza e più sicura su tutti i tipi di pelle, dalla più chiara alla più scura.

L’epilazione mediante Laser a Diodi è la migliore tecnica esistente, ad oggi, in grado di offrire una rimozione definitiva dei peli pari ad almeno l’80% del totale. Il Laser a Diodi medicale agisce direttamente sul bulbo pilifero impedendo così la ricrescita del pelo.

IL LASER DIODO RAPPRESENTA AD OGGI UNA INTERESSANTE SOLUZIONE PER OTTENERE UN’EPILAZIONE PERMANENTE ED EFFICACE.

Il Laser a diodo è un’epilazione di ultimissima generazione, molto utile in quanto va ad abbattere ed eliminare l’80% del patrimonio pilifero, lasciando solo un 20% di peluria sottile e praticamente invisibile.

Il trattamento permette di ottenere risultati durevoli nel tempo se ci si sottopone a circa 10 o 15 sedute, necessarie per abbattere il patrimonio pilifero fino alla percentuale desiderata.

Per mantenere questo risultato nel tempo, è tuttavia necessario sottoporsi ad una seduta di mantenimento una volta l’anno, ricordando che però questi risultati ed il numero di sedute possono variare leggermente, a seconda di alcune caratteristiche specifiche, ovvero sesso, zona da depilare, età e caratteristiche ormonali.

Rispetto ad altri trattamenti, è più efficace perché seleziona solo il bulbo pilifero, con grandi benefici per la salute della pelle, che non viene intaccata dall’azione del laser.

Il trattamento è semplice, veloce e indolore.

Il 22 febbraio, Lamedifarma mette a disposizione di tutti una PROVA GRATUITA su una zona del corpo a scelta.

Ai partecipanti verrà anche rilasciato un Buono per ulteriori eventuali trattamenti.

Per ulteriori informazioni e richieste specifiche, INFO: 099 994 3672
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA!